Trucchi SEO YouTube: Sfrutta il mondo online!

trucchi seo youtube immobili digitali

Indice degli argomenti

YouTube supera Netflix e Facebook messi insieme in termini di tempo di visualizzazione, ma hai comunque bisogno di trucchi SEO per YouTube per cercare di emergere in questo mare di views!

Catturare un pubblico e far crescere un canale YouTube è una sfida.

Gli hack per la crescita di YouTube possono aiutarti ad attirare nuovo pubblico verso i tuoi video, coinvolgendo gli spettatori e trasformandoli in iscritti.

Quindi, come proprietario di un canale YouTube, come puoi crescere costantemente?

Come superare gli stalli?

E come puoi farlo senza spendere un sacco di soldi o acquistare pubblicità?

Utilizzando tutti i trucchi SEO di YouTube che sfruttano il mondo dell’online.

Innanzitutto, questi sono trucchi e idee relativamente semplici da implementare ma che possono produrre grandi risultati.

Quindi andiamo a scoprirli!

La SEO ti aiuta a crescere su YouTube

La SEO è un trucco per la crescita di YouTube?

Non propriamente, è più una best practice di YouTube.

In qualità di brand o di creator, comunque, la sfida è la stessa.

Vuoi che gli algoritmi di YouTube consiglino i tuoi video per ottenere risalto YouTube su oltre 2 miliardi di utenti attivi.

Creare più contenuti di qualità è sempre importante, ma ottimizzare i tuoi video con titoli, descrizioni e miniature accattivanti e ottimizzati per i motori di ricerca (SEO) è fondamentale.

Oltre a ciò, sfruttare i social ed i blog è certamente una carta vincente.

Guarda fuori da YouTube per crescere su YouTube

Ottimizzare i tuoi contenuti per la ricerca è importante, ma non è una soluzione miracolosa.

Ciò di cui hai bisogno è un picco iniziale di interesse che dica all’algoritmo di YouTube che vale la pena prestare attenzione al tuo video.

Se hai creato qualsiasi tipo di pubblico su altri canali, attingi a quel pubblico per promuovere i tuoi video.

Ciò darà al tuo video di YouTube la spinta iniziale di cui ha bisogno per posizionarsi più in alto nella ricerca di YouTube e Google.

Quindi, come puoi utilizzare i canali di marketing di tua proprietà per distribuire i tuoi contenuti video a un pubblico più vasto?

Trucchi SEO YouTube: Sfrutta i canali social

Condividere i tuoi video sui social è sempre una buona idea per suscitare l’interesse iniziale.

Il fatto è che i social vogliono mantenere gli utenti sulla loro piattaforma.

Non vogliono inviare traffico a YouTube se può essere evitato.

Quindi devi giocare al gioco della piattaforma social creando nuove risorse da condividere.

Adattare i tuoi video a ciascuna di queste piattaforme social ti aiuterà a costruire un approccio di marketing omnicanale alla distribuzione dei video.

Ciò è vantaggioso per una serie di motivi, ma concentriamoci sul nostro obiettivo principale, ovvero crescere su YouTube.

Prima di arrivare alle specifiche di ciascuna rete, tieni a mente questo rapido cheat sheet per le proporzioni (un grosso problema quando si tratta di riutilizzare i video):

  • Utilizza video quadrati (1080x1080px) per i feed o qualsiasi cosa gli utenti scorrano con il pollice;
  • I video 1080x1920px sono più adatti per le storie di Instagram e IGTV o il feed di TikTok;
  • Utilizza video quadrati (1080x1080px) o orizzontali (1920x1080px) su X/Twitter;
  • Le specifiche di LinkedIn differiscono ma il quadrato (1080x1080px) è sempre una buona scommessa;
  • Se stai pianificando i post con uno strumento esterno, scegli la modalità orizzontale (1080x1920px) e assicurati che il video non venga distorto.

Non sottovalutare X / Twitter

I Tweet hanno una durata di vita breve (circa 18 minuti in media).

Per sfruttare al massimo il tuo pubblico su Twitter, pubblica almeno tre tweet diversi che escono in giorni diversi della settimana, in orari diversi.

Con Twitter, non dovresti semplicemente caricare il tuo video sulla piattaforma.

Modifica invece il video che desideri promuovere nei seguenti modi:

  • Ritaglia un breve frammento di video. L’obiettivo finale della promozione del tuo video su Twitter è invitare le persone a guardare il video completo su YouTube, dove puoi potenzialmente convertire questo pubblico in iscritti al canale. Quindi, crea un video teaser con i momenti più accattivanti ed emozionanti e aggiungi una descrizione seguita da un invito all’azione allettante come “Guarda il video completo…”;
  • Trasforma il tuo video in una GIF. Le GIF sono potenti strumenti di marketing. Prendi un momento divertente dal video o dal processo di ripresa e condividilo. Costruendo una connessione emotiva con il tuo pubblico target, avrai maggiori possibilità di attirare la loro attenzione e inviarli esattamente dove vuoi che finiscano: Il tuo canale YouTube;
  • Condividi un tweet con una miniatura del video e un collegamento. Anche le immagini statiche possono essere efficaci. Sebbene i video in genere attirino più attenzione e coinvolgimento rispetto alle immagini statiche, puoi condividere la miniatura del tuo video insieme al collegamento al video completo.

Trucchi SEO YouTube: Non dimenticare Facebook

Quando si tratta di condividere video su Facebook, puoi applicare una logica simile.

Meta in generale e Facebook in particolare sono forse i più contrari a mandare le persone fuori dalla propria piattaforma.

Pubblicare semplicemente un collegamento al tuo video non ti porterà da nessuna parte.

Devi coinvolgere le persone su Facebook se speri di allontanarle da Facebook in modo da poter crescere su YouTube.

Crea micro-asset come brevi video e poi aggiungi un invito all’azione per visitare il tuo canale YouTube.

Evita di aggiungere collegamenti all’interno del video stesso, ma piuttosto aggiungi un invito all’azione o aggiungi il collegamento al video nel primo commento sotto il post.

Visualizzazioni istantanee con Instagram

I creator possono utilizzare sia le funzionalità In-Feed che le Storie per attirare l’attenzione del pubblico di Instagram.

Instagram ha aumentato alcune limitazioni relative alla durata dei video, ma i creator devono comunque mantenerli brevi e immediati (le persone non vanno su Instagram per contenuti di lunga durata).

Prova a creare frammenti di video brevi e accattivanti che stuzzichino la curiosità dello spettatore e lo inducano a cercare i dettagli del tuo canale YouTube (“link in bio”).

In generale, puoi seguire le linee guida precedenti per Twitter e Facebook, ma anche Instagram presenta alcune questioni specifiche che devi considerare:

  • L’attrattiva visiva è la chiave. Instagram è una piattaforma orientata all’estetica, quindi aggiungi una miniatura accattivante per attirare l’attenzione degli utenti.
  • Aggiungi un invito all’azione. Lo fanno tutti, dovresti farlo anche tu: quando promuovi il tuo video su Instagram, aggiungi un semplice invito all’azione come “Guarda il video completo – link nella biografia” o “Visita il nostro canale YouTube per altri fantastici contenuti”.
  • Aggiungi hashtag. Gli hashtag sono importanti su Instagram, quindi per attirare un pubblico potenzialmente nuovo e indirizzarlo ulteriormente verso il tuo canale YouTube, diventa creativo e intelligente riguardo agli hashtag.

Non dimenticare di condividere i tuoi video in-feed nelle Storie per incontrare coloro che scorrono le Storie ma potrebbero non vedere il tuo post all’interno del feed. E se hai superato i 10.000 follower, puoi inviare direttamente follower dalla tua Storia al tuo canale YouTube utilizzando l’opzione “scorri verso l’alto”.

trucchi seo youtube

Trucchi SEO YouTube: Sfrutta la posta elettronica

Se disponi di una mailing list attiva e/o se invii una newsletter, le persone che si iscrivono ad essa sono probabilmente il tuo pubblico più dedicato e attivo.

Indirizzare gli iscritti via email a un video pertinente può fare miracoli per i tuoi numeri mentre cerchi di crescere su YouTube.

Inviare un video non è pratico, ma una gif animata può funzionare.

Oppure condividi la miniatura del tuo video con un pulsante di riproduzione e invia chiunque faccia clic direttamente al tuo video su YouTube.

Non deve essere necessariamente un nuovo video, ma inviare traffico a un nuovo video può aiutare a ottenere quel tempo di visualizzazione anticipato che indica all’algoritmo di YouTube che il video è interessante per le persone e merita di essere condiviso in modo più ampio.

Esistono tuttavia alcuni suggerimenti e trucchi per condividere video all’interno delle e-mail, poiché la maggior parte dei provider di posta elettronica sconsiglia di incorporare video direttamente nelle e-mail.

E questo funziona in linea con la crescita di un canale YouTube poiché, invece, puoi utilizzare le seguenti tecniche per indirizzare i lettori verso il video completo su YouTube:

  • Aggiungi una GIF ispirata ai tuoi contenuti video;
  • Crea un’immagine statica con un pulsante di riproduzione per evidenziare il formato video;
  • Utilizza la miniatura del tuo video con un collegamento e aggiungilo all’e-mail.

PS: Integrando i video nelle tue iniziative di email marketing, non solo promuovi il tuo video, puoi anche aumentare i tassi di apertura, aumentare la percentuale di clic e persino ridurre le cancellazioni .

Incorpora i video nel tuo blog

Se hai un blog, probabilmente hai una selezione dei pezzi più performanti che attirano il traffico organico più elevato (o a pagamento se promuovi post sui social e sulla ricerca).

In che modo questo ti aiuta a far crescere il tuo canale YouTube?

Con l’aiuto di Google Analytics, identifica le pagine più visitate del tuo blog;
Incorpora brevi frammenti di video pertinenti nei post del blog con il ranking più alto;
E ancora una volta, reindirizza i lettori a visitare il tuo canale YouTube per guardare il video completo.

Devi stare attento, però, a non sovraccaricare il tuo sito con contenuti video pesanti.

Sì, i video possono migliorare le prestazioni del tuo blog aumentando il tempo trascorso sul sito, la percentuale di clic e persino le conversioni.

Tuttavia, se incorporati in modo errato, possono anche influire negativamente sulla velocità di caricamento della pagina, il che è un cattivo segnale SEO.

Pronto ad utilizzare questi trucchi SEO di YouTube?

Esistono dozzine di modi in cui puoi utilizzare i video per promuovere e far crescere il tuo canale YouTube.

Quanto più creativo ed esperto diventi, tanto più travolgente diventa il lavoro di distribuzione video.

Ma con gli strumenti giusti puoi concentrarti sulla SEO di YouTube e sulle strategie di promozione video disponibili a portata di mano per ottenere risultati tangibili senza investire ingenti budget pubblicitari e di marketing nei tuoi sforzi.

In questo articolo ti consigliamo anche 3 strumenti utili per la SEO di YouTube.

E, come sempre, il nostro consiglio è quello di dare un’occhiata al corso di Immobili Digitali, la risorsa più completa in assoluto per imparare a sfruttare YouTube creando infiniti asset digitali automatizzati.

Ti aspettiamo nel prossimo articolo!

Staff Immobili Digitali

Come posso sfruttare Twitter per promuovere i miei video su YouTube?

Per sfruttare Twitter nella promozione dei video su YouTube, è consigliabile pubblicare almeno tre tweet diversi che escono in giorni diversi della settimana e in orari diversi per massimizzare la visibilità. È inoltre importante ritagliare brevi frammenti di video come teaser, trasformare i video in GIF, e condividere tweet con miniature dei video e collegamenti. Questo contribuirà a guidare il pubblico verso il tuo canale YouTube.

Come posso utilizzare la posta elettronica per promuovere i miei video su YouTube?

Per utilizzare la posta elettronica nella promozione dei video su YouTube, puoi inviare ai tuoi abbonati una GIF animata o la miniatura del video con un pulsante di riproduzione e un invito all’azione per visitare il tuo canale YouTube. Questo può generare visualizzazioni iniziali e segnalare all’algoritmo di YouTube che il video è interessante. Tuttavia, evita di incorporare direttamente i video nelle email, poiché la maggior parte dei provider di posta elettronica sconsiglia questa pratica.

Come posso integrare i video nel mio blog per promuovere il mio canale YouTube?

Per integrare i video nel tuo blog e promuovere il tuo canale YouTube, puoi identificare le pagine del tuo blog più visitate utilizzando Google Analytics e quindi incorporare brevi frammenti di video pertinenti in queste pagine. Inoltre, puoi aggiungere inviti all’azione per indirizzare i lettori a visitare il tuo canale YouTube per guardare il video completo. Tuttavia, è importante evitare di sovraccaricare il tuo sito web con video pesanti che potrebbero influire negativamente sulla velocità di caricamento della pagina.

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

CONDIVIDI IL POST

Facebook
LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Email
Picture of Immobili Digitali
Immobili Digitali

Immobili Digitali è il portale che ti permette di sfruttare la potenza di Youtube e creare infiniti Asset Digitali Automatizzati che ti portano visibilità e revenue costanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli