Guadagni YouTube nel 2024: Cosa dobbiamo aspettarci?

guadagni youtube nel 2024 immobili digitali

Indice degli argomenti

Quali saranno i guadagni su YouTube nel 2024?

Qual è il CPM medio su YouTube?

Ancora più importante per i creator, qual è l’RPM medio di YouTube?

Tutti i creator di YouTube desiderano avere accesso al Programma partner di YouTube (YPP).

Una volta che i creator raggiungono 1.000 iscritti e 4.000 ore di tempo di visualizzazione (o 10 milioni di visualizzazioni di Shorts in tre mesi), hanno diritto all’YPP e a una quota delle entrate derivanti da tutti gli annunci YouTube pubblicati sui loro video.

È la grande domanda che si pongono tutti gli aspiranti creator:

Quanti soldi vieni pagato per ogni visualizzazione su YouTube?

Ma soprattutto, quanto si può guadagnare i creatori con AdSense nel 2024?

In questo articolo analizzeremo gli aspetti scientifici alla base della quota di compartecipazione alle entrate di AdSense.

Ma prima, chiariamo alcuni dei termini utilizzati sulla monetizzazione di YouTube che potresti aver sentito.

CTR, CPM, RPM, CPC, CPV

Il CTR si riferisce al numero di utenti che visualizzano un annuncio rispetto a quanti utenti effettivamente fanno clic sull’annuncio.

CTR = (n. di clic/n. di visualizzazioni/impressioni) x 100.

Il CPM è ciò che gli inserzionisti pagano per 1.000 impressioni.

CPM = (costo totale/numero totale di impressioni) * 1.000

RPM è la percentuale di CPM stabilita dal creator.

Ad esempio, quanto guadagna un creator per 1.000 visualizzazioni di annunci.

Secondo Google , l’RPM si basa su diverse fonti di entrate, tra cui annunci, abbonamenti al canale, entrate di YouTube Premium, Superchat e Super Sticker.

RPM = entrate ottenute su YouTube x 1.000/numero totale di visualizzazioni

CPC è il costo per persona che ha fatto clic (o ha toccato) l’annuncio. Laddove il CPM riguarda l’esposizione, il CPC riguarda l’azione.

CPC = Costo totale/Numero totale di clic.

CPV è il costo per volta ogni volta che l’annuncio è stato visualizzato.

CPV = Costo totale/Visualizzazioni totali.

Sappi che è molto importante capire che se sei idoneo a guadagnare una quota di AdSense sul tuo canale, YouTube paga i creator per le visualizzazioni degli annunci e non per le visualizzazioni totali.

Per tutte le visualizzazioni generate, YouTube offre ai creator la quota di maggioranza: il 55% e prende la restante quota del 45%.

YouTube ha pagato oltre 70 miliardi di dollari a creator di ogni tipo negli ultimi tre anni.

Prima di entrare nel vivo della questione, è importante notare una cosa: Non esiste una posizione ufficiale sul CPM per i creator.

Il modello di business di AdSense è basato sull’asta, cambia di secondo in secondo.

Gli inserzionisti fanno effettivamente offerte per parole chiave nell’inventario pubblicitario e molte di queste parole chiave valgono molto di più di altre a seconda della categoria del video, della posizione e della quantità di concorrenza.

Pertanto, alcune nicchie di contenuti di YouTube, in cui le parole chiave sono molto richieste, sono più redditizie per i creator rispetto ad altre.

Te ne abbiamo già parlato diverse volte.

Il calcolo non è così semplice in quanto i creator ottengono il 55% del CPM pagato da un inserzionista.

In base alla nostra esperienza e competenza su YouTube e sui contenuti in generale, possiamo affermare che non esistono dati certi.

Guadagni YouTube nel 2024: Quanto possono guadagnare i creator nel nuovo anno?

guadagni youtube nel 2024

Quanti soldi ottieni per visualizzazione su YouTube?

Ci sono una serie di variabili da considerare quando si tratta di quanto denaro vieni pagato per visualizzazione media dell’annuncio.

Fattori come il canale e la categoria del video, il tipo di pubblico, la posizione, il periodo dell’anno e la durata dei tuoi contenuti giocano tutti un ruolo.

Esistono due parametri distinti di cui dobbiamo essere consapevoli quando calcoliamo quanti soldi si possono guadagnare con AdSense.

Gli inserzionisti fanno offerte su un prezzo per pubblicare annunci e pagano ogni volta che viene visualizzato il loro annuncio.

Secondo uno studio, il CPM di YouTube è variato da $ 13,03 a $ 15,34 per 1.000 visualizzazioni tra il quarto trimestre del 2022 e il quarto trimestre del 2023.

L’RPM invece fornisce agli YouTuber un importo preciso relativo a quanto verranno pagati per gli annunci pubblicati su, all’interno o attorno ai loro contenuti.

I creator devono tenere presente che il numero sarà inferiore al CPM poiché YouTube dedurrà la sua quota del 45% prima di trasferire il vantaggio finanziario al canale.

I creator di YouTube possono aspettarsi di guadagnare circa $ 5-7 per 1.000 visualizzazioni di annunci.

Per ogni milione di visualizzazioni ricevute dai tuoi video, i guadagni potenziali oscillerebbero probabilmente tra $ 1.200 e $ 6.000, considerando tutti i fattori.

Ricorda che l’RPM medio differisce da nicchia a nicchia.

Come aumentare il tuo RPM su YouTube

Nei termini più elementari, un RPM elevato dipende da quanto Google viene pagato dagli inserzionisti per particolari parole chiave.

Tuttavia, come creator, il tuo RPM dipende da una serie di fattori, quindi considera questi mentre crei e ottimizzi i tuoi contenuti in modo da generare il maggior numero di RPM possibile.

Utilizza parole chiave molto richieste nei titoli e nelle descrizioni.

Gli inserzionisti pagheranno di più sui contenuti in base alle parole chiave richieste, quindi se crei un video su un argomento specifico, non dimenticare di includere le parole chiave principali nel titolo e in tutta la descrizione.

Aiuta YouTube a mettere insieme te e l’inserzionista chiarendo di cosa trattano i tuoi contenuti.

Puoi fare un ulteriore passo avanti e approfondire le tue analisi, nonché analizzare le tendenze attuali in modo da poter ottimizzare i tuoi contenuti in base alle parole chiave in cui gli inserzionisti fanno offerte elevate.

CPM degli annunci più elevati si traducono in RPM per i creator più elevati.

Tuttavia, i tuoi contenuti devono riflettere l’argomento.

Non cercare di ingannare il sistema ottimizzando per parole chiave che non hanno nulla a che fare con il video che hai appena pubblicato.

Questo ti si ritorcerà contro.

Guadagni YouTube nel 2024: Crea principalmente video classici

Sebbene Shorts abbia dato nuova linfa alla piattaforma, YouTube premia ancora i creator che mantengono gli spettatori coinvolti il ​​più a lungo possibile.

Creare video più lunghi però non significa però avere contenuti migliori.

I video lunghi devono essere coinvolgenti dall’inizio alla fine.

Detto questo, vedi se riesci a creare comodamente video che durino più di otto minuti per vedere cosa succede al tuo RPM.

I video più lunghi ti consentono inoltre di inserire più interruzioni per gli annunci mid-roll, aumentando il tuo potenziale di guadagno.

Se sei idoneo a partecipare al Programma partner di YouTube, non dimenticare di attivare la monetizzazione per tutti i video idonei e inizia a guadagnare una quota delle entrate pubblicitarie offerte oggi stesso.

In questo articolo ti spieghiamo anche come aggiornare il tuo canale YouTube nel 2024.

Ma, se c’è qualcosa che non ha tempo è il corso di Immobili Digitali, efficace tanto nel 2023 quanto, se non di più, nel 2024.

Per questo articolo sui guadagni di YouTube nel 2024 è tutto, al prossimo articolo!

Immobili Digitali

Quali saranno i guadagni su YouTube nel 2024?

I guadagni su YouTube nel 2024 dipendono da vari fattori, inclusi il tipo di contenuto, la categoria del video, il pubblico di riferimento e altro ancora. Tuttavia, i creator possono aspettarsi guadagni medi tra $5 e $7 per 1.000 visualizzazioni di annunci, con potenziali guadagni da $1.200 a $6.000 per ogni milione di visualizzazioni.

Quali sono i fattori che influenzano i guadagni su YouTube?

I guadagni su YouTube possono essere influenzati da diversi fattori, tra cui il tipo di contenuto, la durata dei video, le parole chiave utilizzate, la posizione degli annunci e altri. Ottimizzare questi aspetti può contribuire ad aumentare i guadagni complessivi dei creator.

Come posso aumentare il mio RPM su YouTube?

Per aumentare il tuo RPM su YouTube, puoi ottimizzare i tuoi contenuti utilizzando parole chiave rilevanti nei titoli e nelle descrizioni, analizzando le tendenze attuali e creando contenuti coinvolgenti che mantengano gli spettatori coinvolti per più tempo.

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

CONDIVIDI IL POST

Facebook
LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Email
Immobili Digitali
Immobili Digitali

Immobili Digitali è il portale che ti permette di sfruttare la potenza di Youtube e creare infiniti Asset Digitali Automatizzati che ti portano visibilità e revenue costanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli