AD Blocker: Sono un problema per il tuo canale YouTube?

ad blocker youtube immobili digitali

Indice degli argomenti

Gli AD blocker possono ridurre le tue visualizzazioni su YouTube e il tempo di visualizzazione?

Le entrate di YouTube non sono l’unica cosa in pericolo quando gli spettatori utilizzano i blocchi degli annunci.

Influiscono anche sulle visualizzazioni totali del canale e sul tempo di visualizzazione.

Se utilizzi un blocco annunci sul tuo browser e di recente hai provato a guardare un video di YouTube, potresti aver visualizzato un messaggio come questo:

  • “I blocchi pubblicitari violano i Termini di servizio di YouTube.”
  • “Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. La riproduzione del video è bloccata a meno che YouTube non sia nella lista consentita o il blocco degli annunci non sia disabilitato.”
  • “Gli annunci pubblicitari consentono a YouTube di essere utilizzato da miliardi di persone in tutto il mondo senza alcun costo.”
  • “Puoi rinunciare alla pubblicità con YouTube Premium e i creator verranno comunque pagati dai tuoi abbonamenti.”

La posizione di YouTube contro gli ad blocker è stata oggetto di accese discussioni tra creatori e spettatori.

Sebbene i blocchi pubblicitari possano sembrare un modo conveniente per saltare gli spot pubblicitari, il loro impatto sull’ecosistema YouTube è di vasta portata.

Analizziamo alcune domande cruciali per capire perché YouTube sta reprimendo i blocchi degli annunci e cosa significa per tutti i soggetti coinvolti.

Perché YouTube prende posizione contro AdBlock?

Sin dal 2017, la pubblicità ha contribuito in gran parte alle entrate della maggior parte dei creator.

Inoltre, YouTube ha costantemente guadagnato molte entrate pubblicitarie rispetto ad altre piattaforme.

Pertanto, è necessario mantenere gli inserzionisti felici e tornare sulla piattaforma anno dopo anno, e gli adblocker si oppongono totalmente a questo.

In effetti, YouTube ha registrato un calo significativo del 2,6% anno su anno poiché gli inserzionisti si sono ritirati dalla piattaforma a causa dell’incertezza economica.

YouTube ha incassato 6,69 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie all’inizio del 2023 rispetto ai 6,87 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.

Quindi è logico che YouTube non veda di buon occhio gli AD Blocker!

In che modo gli AD Blocker influiscono sul tuo canale YouTube?

Anche se non sei monetizzato, il nuovo approccio di YouTube ai blocchi degli annunci potrebbe influire sul tuo canale.

Le prime due frasi del messaggio di errore (sopra) sottolineano che YouTube sta rispondendo ai blocchi degli annunci bloccando la riproduzione del video .

“Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. La riproduzione del video è bloccata a meno che YouTube non sia nella lista consentita o il blocco degli annunci non sia disabilitato.”

Un creator monetizzato ne risentirà, ma non così forte come qualcuno che non è ancora monetizzato.

I nuovi creator hanno bisogno di ogni visualizzazione di video e di ogni grammo di tempo di visualizzazione per qualificarsi per il Programma partner di YouTube ed essere monetizzati.

È difficile farlo quando i tuoi video non vengono mostrati ad alcuni spettatori!

ad blocker youtube

In che modo il blocco degli annunci influisce su YouTube nel complesso?

YouTube condivide le entrate pubblicitarie con i creator, offrendo loro una remunerazione adeguata per i loro sforzi.

I blocchi pubblicitari incidono su questo reddito condiviso, incidendo sulla salute finanziaria della piattaforma.

Pertanto, le entrate generate dagli annunci aiutano YouTube a investire in nuove funzionalità e a migliorare l’esperienza dell’utente.

Inoltre, questi vantaggi sono a rischio con gli AD Blocker:

  • Sostenibilità: Per continuare a produrre contenuti di alta qualità, i creator hanno bisogno di sostegno finanziario. Le pubblicità forniscono questo cuscino;
  • Equo compenso: Guardando gli annunci pubblicitari, gli spettatori aiutano a compensare i creator per il loro impegno e tempo;
  • Annunci migliori per farti pagare: YouTube ha lavorato per rendere gli annunci più pertinenti e meno invadenti, il che potrebbe migliorare l’esperienza visiva complessiva;
  • Fattibilità a lungo termine: Le entrate pubblicitarie creano sostenibilità a lungo termine per la piattaforma.
  • Con le entrate ridotte, YouTube potrebbe avere difficoltà a supportare i creator, il che potrebbe portare a un calo della qualità dei contenuti.

Come aumentare visualizzazioni, entrate e tempo di visualizzazione nonostante gli AD Blocker

Ora che sai in che modo i blocchi degli annunci influiscono sul tuo canale, c’è qualcosa che puoi fare per mantenere elevate le tue metriche?

Assolutamente si!

Spiega al tuo pubblico in che modo i blocchi pubblicitari ti impediscono di creare i contenuti che amano.

Allo stesso modo in cui chiedi Mi piace e commenti, chiedi ai tuoi spettatori di disabilitare i blocchi degli annunci.

Sottolinea che ami la tua comunità e che vuoi essere sempre presente per loro.

Se non possono guardare i tuoi video a causa del blocco degli annunci, è quasi impossibile costruire questa relazione.

Puoi anche indirizzare gli spettatori a YouTube Premium, un servizio che consente la visualizzazione senza annunci.

Gli annunci di YouTube sono sulla piattaforma per restare

YouTube ha chiarito che l’utilizzo dei blocchi pubblicitari è vietato secondo i loro Termini di servizio.

Tuttavia, YouTube avviserà gli spettatori di questo fatto e chiederà loro di disabilitare eventuali blocchi degli annunci.

Se le richieste vengono ignorate, è allora li che la riproduzione potrebbe essere disabilitata.

La repressione degli ad blocker non è solo una mossa per proteggere le entrate della piattaforma, ma anche uno sforzo per sostenere la comunità di creator che fanno affidamento su tali entrate.

Quindi, la prossima volta che pensi di utilizzare un AD Blocker, considera il quadro più ampio e l’impatto che avrà sugli altri creatori.

Per restare in tema, leggi il nostro articolo sulla monetizzazione YouTube nel 2023.

Ma se vuoi scoprire il miglior metodo per guadagnare su YouTube, scopri il corso di Immobili Digitali.

Ti aspettiamo nel prossimo articolo!

Immobili Digitali

Perché YouTube è contrario agli AdBlocker?

YouTube è contrario agli AdBlocker perché la pubblicità è una fonte significativa di entrate per i creatori sulla piattaforma. Nel 2017, le entrate pubblicitarie hanno contribuito notevolmente al guadagno dei creatori, e YouTube dipende da queste entrate per mantenere gli inserzionisti soddisfatti e garantire il finanziamento della piattaforma. Gli AdBlocker rappresentano una minaccia a questo modello economico, influenzando negativamente le entrate pubblicitarie e creando incertezza finanziaria.

In che modo gli AdBlocker influenzano i canali YouTube?

Gli AdBlocker possono ridurre le visualizzazioni e il tempo di visualizzazione su YouTube. Se un utente utilizza un blocco annunci, potrebbe essere impedita la riproduzione di video sulla piattaforma, influenzando sia i creatori monetizzati che quelli non monetizzati. Questo è particolarmente critico nei confronti dei nuovi creatori che necessitano di visualizzazioni e tempo di visualizzazione per qualificarsi al Programma partner di YouTube e iniziare a monetizzare.

Come il blocco degli annunci influisce su YouTube?

Il blocco degli annunci su YouTube ha un impatto significativo sulla salute finanziaria della piattaforma. Le entrate condivise con i creatori attraverso la pubblicità contribuiscono al finanziamento di nuove funzionalità e al miglioramento dell’esperienza utente. Gli AdBlocker minacciano questa sostenibilità, influenzando la capacità di YouTube di supportare i creatori e mantenere la qualità dei contenuti nel lungo termine.

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

CONDIVIDI IL POST

Facebook
LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Email
Immobili Digitali
Immobili Digitali

Immobili Digitali è il portale che ti permette di sfruttare la potenza di Youtube e creare infiniti Asset Digitali Automatizzati che ti portano visibilità e revenue costanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli